Contenuto principale

Visita privata (Intramoenia)

Accedi alla modulistica scaricabile

Descrizione generale

La libera professione intramuraria (cd."intramoenia") si riferisce alle prestazioni erogate privatamente ed al di fuori del normale orario di lavoro dai medici specialisti dell’Azienda Sanitaria mediante l’utilizzo delle strutture ambulatoriali e diagnostiche di presidio ospedaliero e di territorio.

Nell’ambito del regime intramoenia il cittadino/paziente ha la possibilità di poter scegliere il medico a cui rivolgersi per una prestazione, a fronte del pagamento di una tariffa a suo totale carico.

Si tratta quindi di attività complementare all'offerta istituzionale che viene svolta dai dirigenti medici e sanitari, previa autorizzazione dell’Azienda Sanitaria e in aggiunta alle attività previste dall'impegno di servizio. Essa rappresenta quindi un’offerta integrativa e non sostitutiva rispetto a quelle rese dal Servizio Sanitario Provinciale e deve essere frutto di una libera scelta del paziente.

A seguito del pagamento della prestazione viene emessa regolare fattura e la spesa è detraibile dalle imposte. Una percentuale della tariffa pagata dal paziente serve per la copertura dei costi a carico dell'Azienda.
 

Presupposti d'accesso

Prestazioni rese in intramoenia e presupposti d'accesso:

Le attività rese in intramoenia (visite, prestazioni ambulatoriali e diagnostiche) interessano tutte le principali specialità cliniche.

Per l’accesso alle prestazioni dell’area privata intramuraria non è richiesta la prescrizione del medico curante (ricetta rossa o dematerializzata).

In caso di esami di diagnostica strumentale bisogna invece presentare la cd. ricetta bianca, vale a dire la richiesta del medico con il quesito diagnostico di cui si attende la risposta attraverso la prestazione prescritta.

Gli importi degli onorari delle prime visite e delle visite di controllo possono essere differenti per i diversi professionisti.

Negli allegati si trova l’elenco dei dirigenti medici che svolgono attività intramoenia presenti presso i Comprensori Sanitari altoatesini e le prestazioni svolte dagli stessi.

Le altre prestazioni hanno invece tariffa fissa. Il loro elenco e i relativi importi sono presenti nel tariffario libero professionale - vedi allegati.

Per prenotare una visita/esame in intramoenia bisogna contattare il Centro Unico di Prenotazione Provinciale (CUPP), dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle ore 16, ai seguenti recapiti:

In alternativa, gli sportelli Cupp presenti in loco presso i presidi ospedalieri e territoriali sono i seguenti:

  • Comprensorio sanitario di Bolzano
    Sportelli:
    Ospedale di Bolzano, entrata principale, piano rialzato: lunedì-venerdì, ore 8-16
    Distretto San Quirino, Piazza W.A.Loew Cadonna 12, pianterreno: lunedì-venerdì, ore 8-13
  • Comprensorio sanitario di Bressanone
    Sportelli:
    Ospedale di Bressanone, Edificio D – pianterreno
    Ospedale di Vipiteno, Entrata principale
  • Comprensorio sanitario di Brunico
    Sportello dell'ambulatorio competente: Ospedale di Brunico, Ospedale di San Candido
  • Comprensorio sanitario di Merano
    Sportelli:
    Ospedale Merano "Franz Tappeiner", entrata principale, piano rialzato
    Ospedale Silandro, entrata principale, tratto nuovo, pianterreno 

Per disdire una prenotazione già effettuata basta contattare lo stesso numero telefonico.

Costi

Il pagamento delle prestazioni libero-professionali avviene presso gli sportelli cassa riscossione ticket, di norma, prima dell'erogazione della prestazione.

Presso il Comprensorio sanitario di Bolzano sono presenti anche delle casse automatiche.

Il pagamento può essere successivo alla resa della prestazione libero-professionale nei seguenti casi:

  • prestazioni aggiuntive la cui esigenza emerge nel corso della erogazione della prestazione prenotata e che comportano un costo ulteriore rispetto al pagamento della visita e/o della prestatzione prenotata
  • prestazioni per le quali non è possibile preventivamente accertare l'importo dovuto (es. Lo specialista che esegue la colonscopia valuta durante il suo svolgimento la necessità o meno della biopsia. La tariffa cambia se la biopsia viene effettuata)
  • chiusura/non agibilità del servizio cassa.

Normativa

  • Legge 3/8/2007, n. 120
    Disposizioni in materia di attività libero-professionale intramuraria e altre norme in materia sanitaria
  • Legge provinciale 2/5/1995, n. 10
    Provvedimenti relativi al personale delle Unità Sanitarie Locali
  • Delibera n. 1069 del 31/03/2008 
    Direttive per l'applicazione dell'articolo 1-bis e per la predisposizione del piano aziendale per l'attività libero professionale di cui all'art. 1ter, comma 3 della Legge Provinciale del 2 maggio 1995, n. 10 e successive modificazioni

Altre informazioni

Organismi di controllo dell’attività libero professionale intramoenia

Nel rispetto della vigente normativa, l’Azienda Sanitaria ha costituito la commissione paritetica per l’attività libero professionale, alla quale sono attribuite anche competenze di:

  • verifica di eventuali differenze e disequilibri di volumi tra l’attività istituzionale e quella intramoenia;
  • controllo in merito all’insorgenza di conflitti di interesse o di situazioni che comunque implichino forme di concorrenza sleale.

I rapporti tra volumi di attività istituzionale e intramoenia sono riportati annualmente nella sezione dedicata del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione Aziendale.

Informazioni in merito ai tempi di attesa dell’attività istituzionale - vedi link

Ente competente

Unità organizzativa competente: Azienda sanitaria della Provincia Autonoma di Bolzano

Indirizzo: via Cassa Risparmio, 4, 39100 Bolzano

Telefono: 840002211

Fax: 0471 907 114

PEC: admin@pec.sabes.it

Website: http://www.asdaa.it

(Ultimo aggiornamento: 15/04/2021)