Contenuto principale

News

Vaccinazione Anti Covid - Comunicato dell'Azienda sanitaria | 05.01.2022 | 13:04

Ora: attiva la fermata dell’autobus davanti al centro vaccinale

Dalla fine di dicembre, i visitatori del centro vaccinale a Ora possono viaggiare comodamente in autobus fino all’ingresso principale. Questo è stato possibile grazie agli sforzi congiunti dell’Azienda sanitaria, dei Dipartimenti alla Salute e alla Mobilità, nonché del comune di Ora e della STA.

Il centro vaccinale di Ora, aperto il martedì, è molto frequentato. Tante persone vengono da fuori ma i parcheggi sono scarsi. Poiché la raggiungibilità dovrebbe essere garantita anche dai mezzi pubblici, l’Azienda sanitaria dell’Alto Adige e i dipartimenti Salute e Mobilità, insieme al Comune di Ora e alla STA, hanno deciso di offrire un’ulteriore fermata d’autobus.

La linea 120 Salorno-Egna-Ora-Bronzolo-Laives-Bolzano adesso comprende anche la fermata “Lahn-Plattl” situata sulla strada statale. Ciò rende il centro vaccinale comodamente raggiungibile, senza più la necessità di dover cercare un parcheggio. Luca Armanaschi, Coordinatore amministrativo del Comprensorio sanitario di Bolzano, è convinto che questa sia un’ottima soluzione per gli utenti: “Il centro vaccinale di Ora è aperto ogni martedì e fin dall’inizio è stato molto frequentato. Rappresenta un centro vaccinale di assoluta rilevanza e ci impegneremo anche in futuro perché sia garantita questa importante funzione per la cittadinanza. Ad oggi (05.01), infatti, solo lì abbiamo eseguito oltre 23.000 vaccinazioni”.

L'Assessore provinciale Thomas Widmann è soddisfatto della cooperazione tra l’Azienda sanitaria e il Dipartimento Mobilità: “Con la nuova fermata dell’autobus, permettiamo ai cittadini di raggiungere il centro vaccinale di Ora ancora più facilmente. Per noi, questa soluzione è importante per offrire a tutte le persone un accesso semplificato al servizio delle vaccinazioni”.

In relazione alla variante Omicron, altamente contagiosa e in questo momento prevalente, l’Azienda sanitaria invita ancora una volta le persone a vaccinarsi o a fare il richiamo.

Informazioni per i media:
Ripartizione Comunicazione, Azienda sanitaria dell’Alto Adige

(SF/RL)


Altre notizie di questa categoria