Contenuto principale

Azienda Sanitaria dell'Alto Adige | 10.09.2021 | 17:47

Insieme contro la pandemia: incontro di coordinamento tra Bauernbund e Sanità

In vista dell’inizio della stagione di raccolta, i vertici dell’Unione Agricoltori e Coltivatori Diretti Sudtirolesi hanno discusso con l’Assessore alla Sanità Thomas Widmann e il Direttore generale dell‘ASDAA Florian Zerzer ulteriori strategie per aumentare la partecipazione alla campagna vaccinale e di screening.

Foto: 123rf.comZoomansichtFoto: 123rf.com

Dopo un primo webinar tenutosi qualche settimana fa con il Coordinatore provinciale per la campagna vaccinale, Patrick Franzoni, e circa 500 partecipanti membri del Bauernbund, l’obiettivo della riunione di ieri (09.09) era quello di sensibilizzare ulteriormente a favore del vaccino e dei test anti-coronavirus in vista del approssimarsi della stagione autunnale.

L‘Obmann Leo Tiefenthaler e il direttore Siegfried Rinner hanno affermato la volontà dell’Unione Agricoltori e Coltivatori Diretti di dare ogni possibile contributo per mantenere basse le infezioni in ambito agricolo.

L’Assessore alla Sanità Thomas Widmann ha sottolineato l’importanza della buona collaborazione con l’associazione di categoria ed i suoi membri: “A breve arriveranno qui molti collaboratori stagionali. Sensibilizzandoli e coinvolgendoli nella campagna vaccinale, proteggeremo anche la popolazione altoatesina."

Per garantire un accesso a bassa soglia al vaccino anti-COVID si includeranno tra le soste del Vaxbus anche punti strategici facilmente raggiungibili sia dalla popolazione generale che dai collaboratori delle aziende agricole. Oltre a Pfizer e Moderna, per i lavoratori stagionali – trattandosi di persone difficilmente raggiungibili – potrà essere messo a disposizione anche il vaccino Janssen, che permette di concludere il ciclo vaccinale già dopo la prima dose, a prescindere dall’età degli interessati. Lo confermano i recenti pareri di Aifa e comitato etico.

In parallelo si vogliono incentivare i soci dell’Unione e i loro collaboratori a partecipare agli screening come previsto dalla strategia test provinciale. L’obiettivo è quello di procedere di comune accordo, per raggiungere quante persone possibile con l’offerta di vaccini e test, ponendo un freno alle nuove infezioni.

Durante la riunione sono state illustrate anche le attuali misure anti-Covid previste in ambito agricolo da parte di Annamaria Bassot, direttrice dell’unità epidemiologica Covid, e Patrick Franzoni. Per tutte le imprese agricole è previsto un ulteriore webinar nei prossimi giorni.

Informazioni per i media: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, Comunicazione e Relazioni con il Pubblico, cell. 335 76 77 220

(KL)



Altre notizie di questa categoria