Contenuto principale

Iniziative | 28.05.2021 | 09:02

La rianimazione vista dai chi ci lavora

“Rispetto e protezione” è il titolo dell’opera donata all’ospedale con dedica speciale al team dell’anestesia.

QuadroZoomansichtQuadro

Un breve incontro, nell’atrio principale, tra gli artisti Paola Garbin, Guido Coltri e Monika Zäbisch della Direzione medica ha suggellato simbolicamente la consegna di quest’opera all’ospedale di Bolzano.

“Un’opera creata da sanitari per i sanitari” commenta Monika Zäbisch, mentre dà le ultime indicazioni, sotto lo sguardo degli artisti (in arte “Pol e Orso Art”) e di alcuni collaboratori dell’Anestesia, per un corretto e soprattutto visibile posizionamento dell’opera nell’atrio dell’ospedale.

“Come sapete, il personale del reparto di Anestesia dove lavoro, nel marzo del 2020 è stato investito da un’ondata di pazienti malati di covid-19. Ci siamo adattati, reinventati, improvvisati ed abbiamo fatto del nostro meglio per prestare cure ed assistenza ad ogni paziente nonostante fossimo pieni di paure ed incertezze, sostenendoci l’un l’altro”, queste le parole di presentazione dell’opera da parte di una degli artisti, in forza al reparto di Anestesia, Paola Garbin.

La tela, che misura 120 x 80 cm, raffigura due collaboratori dell’anestesia ed è nata da uno scatto colto in reparto dalla collega Gioia Marinelli. La tecnica usata dagli artisti è mista: acrilici, pennelli ed in parte con un aerografo. L’opera mira a cogliere e restituire a chi la guarda il sentimento che pervadeva il personale sanitario di quel reparto in quei giorni di inizio pandemia, come si evince anche dal titolo “Rispetto e protezione” dato all’opera.

L’opera è stata inoltre premiata alla sesta edizione del “Premio Internazionale Michelangelo Buonarroti” a Roma, promosso dall’Associazione Culturale “Arte per amore”.

(WS)


Il premio Zoomansicht Il premio
gli artisti e collaboratori dell’Anestesia Zoomansicht gli artisti e collaboratori dell’Anestesia

Altre notizie di questa categoria